Lettori fissi

lunedì 26 settembre 2011

ritorno!!!

Ciao a tutti!!!!!
Sono tornata! Ed eccovi la ragione per cui sono sparita per un po' e il motivo per cui sono tornata...prima del previsto: avevo deciso di affrontare il concorso per Dirigente Scolastico e, perciò, avevo cominciato a studiare allontanandomi da tutto ciò che potesse distogliermi...
Ed ora il motivo del ritorno anticipato: non lo faccio più!!!!!
Avrei l'esame il 12 ottobre ma...non ci vado e voglio socializzare il motivo della mia "controdecisione". 
Avevo presentato la domanda così,  d'impulso, perchè ognuno di noi vorrebbe migliorare la propria condizione economica e poi ...un po' di ambizione è presente in tutti ma...man mano che si avvicinava la data ho cominciato a valutare sempre più lucidamente i cambiamenti radicali che avrei apportato alla mia vita e a quella della mia famiglia: fare il dirigente oggi non ha niente in comune con il lavoro del direttore didattico di qualche anno fa: le responsabilità sono infinite, il tempo da trascorrere a scuola è di gran lunga superiore a quello che era necessario una volta, le sedi vacanti sono nei paesi più disagiati e...mi sono resa conto che sui piatti della bilancia c'erano, da una parte, uno stipendio molto consistente ma, dall'altra parte, un cambio radicale della mia esistenza: niente più pittura, niente patchwork, niente catechismo ai bambini della parrocchia, niente esperimenti gastronomici, niente volontariato al carcere ( che dovrei iniziare fra un po') ...E poi c'è la casa in ristrutturazione , con le tendine da fare, gli amici da invitare, l'hobby show per ispirazione delle decorazioni di Natale, il Santo Rosario da recitare in giardino con le vicine di casa....E poi il ricordo nostalgico dei pomeriggi di quando ero bambina, quando mia mamma faceva l'insegnante ma a casa creava quell'atmosfera calda, accogliente, perchè non era una donna in carriera ma una brava insegnante che si divideva equamente tra scuola e famiglia....E noi tutti che rimpiangiamo quei momenti, quell'epoca chiedendoci " ma perchè è cambiato tutto? era così bello!!!"ed io che mi rispondo " forse perchè non c'era tanta ambizione, tanto arrivismo, tanta voglia di soldi..." 
Ed allora ho detto a mio marito:"Io non sono più sicura di voler diventare dirigente..." e lui mi ha detto " vai a liberare il tavolo da tutti quei libri che, da quando hai cominciato a studiare, non si mangia più, sei sempre assorta, non ti vedo più disegnare, cucire, creare...", poi ho chiesto a mio figlio cosa ne pensasse e lui : " mamma, stiamo bene così! poi, tu fai quello che vuoi..." ho contattato mia figlia con Skype e lei mi ha detto " ma si, mi devi dipingere i mobili per la mia stanza nuova!!! ma chi te lo fa fare ??!!"   Ed eccomi qui: ho messo tutti i libri in uno scatolone e li ho portati a scuola, magari lì mi potranno essere utili!!! Sul tavolo ho messo la mia tagliaecuci ed ho fatto le tendine per la cucina in muratura, ho ripreso il telaio ed ho trovato la sorpresa: l'umidità che è entrata dalla finestra aperta mi ha cancellato tutto lo schema per il trapunto ed ora mi tocca ridisegnarlo....ho telefonato a Don Piero e stiamo riflettendo su cosa fare con i detenuti, a Don Pino che ha convocato i catechisti della parrocchia, alla presidente di QI per dirle che partecipo ad una mostra di patchwork per l'estero e...ho ringraziato il mio Signore per avermi illuminata!!!! La mia vita non la cambio "per...qualche dollaro in più" e per un eccesso di ambizione!!!!!  
Ecco fatto! Vi ho raccontato tutto!!!
E voi, cosa ne pensate?