Lettori fissi

martedì 21 febbraio 2012

Non aprite quella porta....


E se l'apriamo, cosa troviamo?
Dovrebbe essere il bagno per gli ospiti ma....essendo vicinissimo alla cucina, è quello che si usa di più!





 Le pareti e il soffitto sono in tufo, una roccia diffusissima dalle nostre parti: Rossano sorge sul tufo e molte case, come la mia, sono state costruite, nei secoli scorsi, a ridosso di questa roccia, come in questo caso....



E noi, ovviamente, abbiamo lasciato tutto com'era....

Col prossimo post vi mosttrerò il soggiorno e la nostra camera, poi al successivo le camere dei ragazzi e poi....vio aspetto di persona per un caffè!!!! o per una pizza.....o una grigliata, insomma basta che venite!!!!!!

8 commenti:

  1. Non ho parole..
    Favoloso!!!
    Ciao Sara

    RispondiElimina
  2. Guarda che ti prendo in parola e vengo... ;-)
    Fantastico pure il bagno!!!

    RispondiElimina
  3. Grandioso pure il bagno...e, bella l'idea della scala :)

    RispondiElimina
  4. Toc toc, permesso, eccomi per il caffè. Grazie per seguirci adesso anch'io mi sono unita al tuo blog.
    Ho guardato i tuoi lavori bellissimi. E che dire della casa: è la casa dei sogni.
    Ciao
    Flavia

    RispondiElimina
  5. stupendo!!!primo o poi verrò a trovarti ,ciaooo

    RispondiElimina
  6. el baño ers una maravilla, me ha encantado.
    En las entrasa anteriores he visto una biga y los platos como lampara...una idea genial..Un gran abrazo
    Lily

    RispondiElimina
  7. How fantastic your house is!! What a wonderful lot of work you have done and it is a credit to you and your family. I visited all the rooms you have shown in your house...really loved it all!!

    RispondiElimina
  8. Sono senza parole!!!!
    Bellissima.
    Per i complimenti, ti garantisco che non so da dove iniziare.
    Ho fatto un giro per casa......
    prendo un caffè, e mi RIPRENDO dallo stupore.
    Un baciotto e ancora complimenti.

    Grazie della visita.

    RispondiElimina

Se vuoi, lasciami un commento: non c'è verifica parole! Grazie mille!
Maria Rosaria